^

F.A.Q.

Siete voi l'azienda EUROPURE?

Si siamo l'azienda EUROPURE. I nostri Tecnici operano nel settore della dissalazione agricola e del trattamento delle acque in genere, fin dal 1982. I nostri prodotti formano diverse linee. Non c'è però nessuna relazione con ditte o con prodotti che possono avere denominazioni simili.

Cos’è il trattamento acque?

Il trattamento acque è quella parte di tecnologia dedicata al miglioramento delle acque.

Il trattamento acque allora fà sempre acqua migliore?

Non sempre. Adottando le giuste soluzioni tecnologiche, il trattamento acque è in grado di fornire sempre acqua migliore di quella iniziale. Se non si usano le giuste tecnologie però, si può ottenere l'effetto opporto di produrre cioè, acqua peggiore dei quella iniziale.

Cosa può fare il trattamento acque per migliorare l’acqua di rubinetto?

Per migliorare l’acqua di rubinetto, il settore del trattamento acque offre numerose soluzioni. Basta scegliere quella giusta e chiunque può avere a casa propria ottima acqua purificata, sicura, economica ed ecologica in ogni momento della giornata. Gli apparecchi domestici di trattamento acque sono chiamati generalmente: purificatori, filtri, potabilizzatori, depuratori, osmosi inversa ecc.. Il nome più comune è potabilizzatore, quello più corretto invece è sistema domestico per le acque di rete.

La stampa spesso fornisce notizie di sistemi domestici che non funzionano, è vero tutto ciò?

Come tutte le notizie date dalla stampa, esse vanno sempre “scremate” e contestualizzate. La tecnologia più affidabile e sperimentata di trattamento acque, a livello mondiale, è senz’altro quella dell’osmosi inversa. Essa è l’unica a permettere di effettuare una “filtrazione molecolare” per cui è in grado di separare la molecola acqua, da qualsiasi altra molecola o, ancor più, da qualsiasi microorganismo. Questo fa sì che l’acqua prodotta da un sistema ad osmosi inversa (se costruito correttamente), sia certamente libera da qualsivoglia contenuto indesiderato o pericoloso. L’apparecchio infatti, opera una separazione netta fra acqua buona prodotta e acqua di scarto che viene gettata via. Il problema sta nel fatto che l’acqua prodotta essendo praticamente priva di minerali, è quasi distillata e quindi non è acqua potabile. Per elevare il contenuto di minerali nell’acqua prodotta, molti produttori di sistemi domestici, hanno pensato che fosse sufficiente prendere una parte di acqua di rubinetto (non purificata) e miscelarla con l’acqua purificata. In tal modo, gli apparecchi che utilizzano questo espediente, forniscono acqua che chimicamente è simile all’acqua iniziale. In questo caso viene meno la ragione stessa per cui un utente acquista un apparecchio domestico di trattamento acque dato che una eventuale contaminazione dell’acqua di rubinetto esporrebbe l’utente agli stessi rischi che correrebbe se non avesse nessun sistema di trattamento..

Ma oltre all’osmosi inversa esistono altri apparecchi per le acque domestiche?

Si il mercato del trattamento acque offre tanti altri tipi di apparecchi che dicono di dare acqua migliore, ma in genere o si tratta di semplici filtri o sono tecnologie sperimentali poco affidabili. In buona sostanza, per produrre un acqua migliore occorre togliere da questa tutto ciò che potrebbe essere pericoloso e questo, è scientificamente dimostrabile, che lo può fare radicalmente solo l’osmosi inversa.

Sul mercato del trattamento acque allora non esistono sistemi domestici che funzionano?

Tutti i sistemi domestici ad osmosi inversa, certamente producono acqua veramente purificata. Solo alcuni di questi però, effettuano una remineralizzazione dell’acqua prodotta utilizzando speciali minerali di grado alimentare. Ancora meno poi e fra questi ci sono i nostri apparecchi, sono quelli che danno la possibilità di regolare il quantitativo di minerali che va sciolto dall’acqua purificata. In questo modo l’utente sceglie il grado di mineralità dell’acqua secondo i propri gusti e le proprie esigenze.
Sul mercato quindi, esistono apparecchi domestici che funzionano sicuramente, ma questi vanno cercati con attenzione fra le mille e mille proposte che il settore offre e sicuramente essi saranno sempre apparecchi a membrane semipermeabili. Al fine di ottimizzare il processo di purificazione di un acqua domestica da acquedotto infatti, sono disponibili anche dei sistemi ad ultrafiltrazione. Questa tecnica, sempre basata sull'impiego di speciali membrane semipermeabili, a differenza dell'osmosi inversa, non altera il contenuto dei minerali presenti nell'acqua purificata rimuovendo però, ogni contaminante organico, tutti i microorganismi, alcune macromolecole pericolose ed ogni odore e sapore indesiderato e molesto dall'acqua. Il risultato è un acqua sicura, perfettamente potabile e di gusto gradevole. La condizione essenziale per un corretto utilizzo di tali apparecchi, è che vengano installati su una presa di acqua di acquedotto.

Oltre ai sistemi ad osmosi inversa non c’è altro per migliorare l’acqua di rubinetto?

Oltre ai sistemi ad osmosi inversa e quelli ad ultrafiltrazione, costruiamo anche gli speciali apparecchi a nanofiltrazione alcalina della serie Idromaker i quali, in aggiunta a quanto già detto, producono acqua ionizzata.

Ma è vero che alcuni sistemi domestici possono anche essere pericolosi per la salute?

Un apparecchio domestico di trattamento acque, oltre a non assolvere al proprio compito di dare un acqua migliore, può anche essere dannoso e peggiorare l’acqua di rubinetto se usato in maniera non corretta. In genere, sono da ritenere potenzialmente pericolosi tutti gli apparecchi che effettuano aggiunte chimiche di sodio e potassio perché potrebbero creare problemi a determinate categorie di persone che non tollerano alti livelli di sodio nella dieta. Quindi, tutti gli apparecchi che dicono di rimuovere la durezza dell’acqua e che effettuano un addolcimento tramite resine scambiatrici sono da considerare rientranti in tale categoria. Esiste poi una seconda categoria di apparecchi costituiti semplicemente da filtri, spesso a carbone attivo per la rimozione di odori e sapori dall’acqua. Il carbone attivo ha la capacità di diventare facilmente terreno di proliferazione batterica per cui, se non seguito da opportuni accorgimenti, finisce che gli apparecchi così costituiti, producono acqua batteriologicamente pericolosa. Infine, tutti gli apparecchi che, pur non essendo costituiti da resine a scambio ionico, né da carbone attivo, non hanno come ultimo stadio di trattamento un sistema di debatterizzazione come quelli ad UV, sono da considerare potenzialmente pericolosi per via della possibilità di ricrescita batterica in ogni parte dell’apparecchio stesso. Tutti gli apparecchi veramente sicuri e fra questi i nostri apparecchi domestici, hanno sempre, come ultimo stadio di trattamento un debatterizzatore ad UV che permette di produrre acqua batteriologicamente sicura.

Cosa può fare il trattamento acque per le acque salate?

In caso di acqua salata o in caso di acqua salmastra, il trattamento acque può offrire soluzioni tecnologiche atte a produrre ottima acqua potabile da qualsiasi risorsa idrica compresa quella marina. Acque di pozzo, di laghi, di fiumi o di mare, non sono più un problema grazie ai dissalatori ad osmosi inversa Europure per ogni tipo di applicazione: dal minidissalatore domestico al dissalatore industriale, dal dissalatore civile al dissalatore nautico, è sempre possibile rifornire di ottima acqua potabile qualsiasi utente qualunque sia il contesto in cui esso si trovi ad operare o a vivere.

Anche per l’irrigazione agricola questo è possibile?

La dissalazione agricola è una tecnologia particolare nella quale i ns. Tecnici sono stati pionieri dal 1982. Essa rappresenta il fiore all'occhiello ed il "Core Business" per EUROPURE. Il trattamento acque infatti, non fa molto per l’agricoltura. Europure invece, forte di un know-how ultratrentennale, propone i suoi Dissalatori Agricoli esclusivi i quali riescono a  produrre, da qualsiasi risorsa idrica, ottima acqua irrigua e possono soddisfare le esigenze di qualsiasi azienda agricola afflitta da problemi di salinizzazione delle falde e dei suoli, da rischi di desertificazione, da aridità e da siccità. I Dissalatori Agricoli EUROPURE sono gli unici nati appositamente per il settore agricolo e sono quelli che, meglio di ogni altro, si adattano ad esso per rendimento, costo di gestione, semplicità d’uso, durata ed affidabilità. Ogni nostro Dissalatore Agricolo costruito sulle specifiche esigenze dell’Azienda utilizzatrice, è un pezzo unico irripetibile e diverso da tutti gli altri.

Ma questi desalinizzatori non hanno un consumo energetico eccessivo per il mondo agricolo?

Questo è vero per tutti i dissalatori presenti sul mercato tranne che per i Dissalatori Agricoli EUROPURE. Nel caso di acqua salmastra entro i 5000 ppm di TDS infatti, i nostri dissalatori consumano meno di 1,5 kWH per mc di acqua prodotta il che è circa la metà del consumo dI QUALSIASI altro dissalatore NON AGRICOLO.

Si tratta di tecnologie difficili da gestire per un agricoltore?

Anche questo è vero per tutti gli altri dissalatori presenti sul mercato tranne che per i Dissalatori Agricoli EUROPURE. I nostri dissalatori infatti, permettono una gestione estremamente semplice ed intuitiva ed offrono il massimo dell’affidabilità e della praticità d’uso. Per tale ragione i nostri Dissalatori Agricoli in diverse zone, sono diventati la risorsa idrica più affidabile che gli Agricoltori hanno a disposizione.

È vero che sono macchine molto costose ed in particolare i Dissalatori EUROPURE costano più degli altri?

I Dissalatori EUROPURE sono gli unici dissalatori specificatamente agricoli. Non ve ne sono altri. Essi costano molto meno di qualsiasi altro dissalatore. Il confronto però, va fatto a parità di composizione perché se un impianto concorrente è costituito da un numero minore di componenti o da componenti più piccoli o meno pregiati, è ovvio che dovrà costare di meno. Ogni nostro Dissalatore Agricolo inoltre, è sempre un pezzo unico, diverso da ogni altro e perfettamente adeguato alle esigenze dell’Azienda cliente.

Perchè allora, sul mercato si trovano dissalatori che costano meno dei vostri?

Per fare apparire meno costoso un dissaltore, il “trucco” più diffuso è quello di fornire il prezzo di un dissalatore PIÙ PICCOLO oppure un dissalatore SENZA LA SEZIONE DI PRIMA FILTRAZIONE. Tale sezione è sempre consigliata per il corretto e duraturo funzionamento di un dissalatore ma molto produttori non la mettono perchè pone "fuori mercato i loro impianti". Non mettere tale sezione o metterne una dimensionata male e quindi insufficiente, causerà certamente una perdita di funzionalità del dissalatore il quale in poco tempo finirà col non produrre più acqua dissalata. Un altro sistema per ridurre i costi è quello di sottodimensionare la sezione osmosi mettendo per esempio, meno membrane o membrane poco pregiate oppure ancora, mettendo pompe più piccole. Si possono ridurre i costi anche riducendo la strumentazione o gli automatismi ecc… EUROPURE invece, quando costruisce un dissalatore non ha come obiettivo quello di vendere l'apparecchiatura ma bensì quello di dare al Cliente un prodotto duraturo, sicuro, affidabile e soprattutto, utile. Per questa ragione preferiamo non prendere qualche ordine, ma vogliamo continuare ad andar fieri della qualità di ciò che vendiamo.

Ma quanto dura un vostro Dissalatore Agricolo?

Il primo vero Dissalatore Agricolo è stato costruito nel 1998 ed ancora oggi è perfettamente funzionante. Ci sono poi molti altri Dissalatori Agricoli che lavorano da oltre 10 anni ininterrottamente.

Quindi non c'è modo di spendere meno per acquistare i vostri impianti ed apparecchi?

Si, oggi è possibile avere uno dei nostri Dissalatori Agricoli o qualsiasi altra apprecchiatura per l'acqua, risparmiando cifre importanti. Per diffondere il più possibile i nostri sistemi per il trattamento acque infatti, oggi è possibile acquistare "in kit" l'apparecchio che necessita oppure, ancor più, acquistare soltanto il "piano di costruzione" del sistema che si desidera. In questo modo si avrà la possibilità di costruire IN ECONOMIA l'apparecchio o l'impianto spendendo in alcuni casi, anche meno della metà.

Come faccio per saperne di più, specialmente su questa ultima opportunità?

In fondo ad ogni pagina dei prodotti del nostro sito, c'è sempre il form da compilare per chiedre maggiori informazioni. Potete usare questo per mettervi in contatto con noi facilmente. Un altro modo rapido e sicuro è inviare una mail a:

info@europure.it